Flash — La GDO tra e-commerce e discount

Secondo Nielsen il peso dell’e-commerce sul fatturato del largo consumo è triplicato rispetto al 2019. Crescono i discount. Peccato che alcuni attori della distribuzione, come Pam, allineino qualità, prezzi e comunicazione ai discount. Ciò sta portando inesorabilmente i loro margini verso il basso,

p.s. : dai dati Nielsen – like for like – si evince, che i primi due mesi del 2021, le prime sei catene per crescita siano dei discount (fonte : bacheca di Mario Gasbarrino). Pubblicato il 10 marzo e aggiornato il 21 marzo 201

Taxi Solidale, Milano aiuta

A Milano il «taxi solidale», corse gratuite per le fasce più deboli

Giuseppe Caprotti, presidente della Fondazione Guido Venosta: «Abbiamo voluto coinvolgere il mondo dell’economia reale, abbinando il lavoro di una categoria in difficoltà, i tassisti, al sociale, con l’assistenza per fasce di persone disagiate. Inoltre, questo intervento ha anche come obiettivo quello di proteggere e aiutare a decongestionare il trasporto urbano a Milano». Aggiornato il 18 marzo 2021

Supermercati e fornitori di ortofrutta. Un rapporto difficile (parte seconda)

L’utente finale vuole essere a km zero (sulla carta), vuole seguire le stagionalità (come vede in tv o sui social), vuole essere etico e responsabile e vuole spendere il giusto. Però vuole anche spendere il meno possibile, vuole che tutti i prodotti siano disponibili 12 mesi all’anno perché vuole essere libero di scegliere il come, il cosa ed il quando. Vuole il prodotto bio che viene via aerea dal Perù.

Perchè la frutta in gdo è molto spesso immangiabile?

Quest’inverno ho comprato frutta scadente nella “grande distribuzione” (GDO) italiana. Non faccio nomi ma compro cibo in più insegne. Poi mi è capitato di assaggiare questi mandarini italiani (foto sopra) che un mio amico mi ha portato da un paese extra UE e sono rimasto “folgorato”: erano buonissimi. Mi sono domandato : perchè la frutta che trovo nel Nord Italia non è buona? Aggiornato il 9 marzo 2021

E non parlo solo di mandarini ma anche di mele, banane, arance, kiwi, etc