Un’altra agricoltura è possibile

In questa sporca partita, chi perde? Quasi tutti: gli agricoltori, destinati a vivere di sussidi (finché ci saranno) per pagare pesticidi e fertilizzanti, i cittadini, che faticheranno a scovare cibi sani e di qualità, i giovani che erediteranno suoli desertificati e acque inquinate. Chi vince? L’agroindustria e le multinazionali che controllano il mercato di semi, fertilizzanti e fitofarmaci.

Giuseppe Caprotti ritratto quale Benefattore della Fondazione Ca’ Granda, 2023

Quando mia madre Giorgina mi passò il testimone della Fondazione Guido Venosta, creata in memoria di suo padre e mio nonno, eravamo nel pieno della pandemia di Covid-19. Quale Presidente ho quindi cercato d’intervenire il più possibile con aiuti concreti per fronteggiare l’emergenza; tra questi figura la donazione di 12 posti letto di Terapia Intensiva, al Policlinico di Milano. E la Fondazione che lo dirige, come da secolare tradizione iniziata nel 1459, ha reso merito a questa beneficenza dedicandomi un ritratto

Auchan-Conad-Raffaele Mincione CHE STRANA TRIANGOLAZIONE. A proposito di giornalisti, cooperative e sindacati

Per il finanziere Raffaele Mincione – ex socio di Conad – 5 anni e 6 mesi, più 8 mila euro di multa e interdizione perpetua dai pubblici uffici. Ho conosciuto Mauro Suttora nel 2009. Mi ha detto che l’editore che aveva commissionato questo articolo non ha voluto pubblicarlo. Si trova solo su un sito. Così funziona la nostra “informazione”