La mia querela a Stefano Lorenzetto: il “giro d’Italia” di una giustizia che non funziona

Il 29 luglio 2012 Il Giornale.it pubblicava un articolo diffamatorio nei miei confronti del Sig. Stefano Lorenzetto. Susseguentemente lo querelavo. Da quel dì il fascicolo è passato da Milano, Verona, Roma, Verona, Monza, Catania, di nuovo a Verona e ancora a Milano..! Vicenda ridicola . Anche perché quando Bernardo Caprotti mi querelò i tempi furono molto più brevi: la mia intervista era del 2013 e venni rinviato a giudizio nel 2014.

“IEO Covid-Safe” – Tamponi gratuiti per personale e pazienti

La “Fondazione Europea Guido Venosta, l’uomo contro il cancro” rappresentata dal Presidente Giuseppe Caprotti, affiancato da Francesco Niutta e Nicolò Fontana Rava, si è messa in contatto con i professori Pier Giuseppe Pelicci e Gioacchino Natoli dello IEO, Ruggero De Maria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Emilio Hirsch dell’Università degli Studi di Torino e Paolo Vineis dell’Imperial College di Londra, promotori dell’appello, per capire quale tipo di aiuto fosse necessario.

Il futuro della filiera agroalimentare italiana va costruito insieme. Con Mario Gasbarrino

gli obiettivi prioritari sono sei: 1. Evitare mancanza di merce 2. Tenere l’inflazione sotto controllo 3. Evitare lo sfruttamento delle persone nei vari settori della filiera 4. Assicurare sicurezza alimentare 5. Difendere la filiera italiana senza sconfinare nell’autarchia 6. Risolvere velocemente il problema della manodopera, usando eventualmente anche percettori di sussidi