Flash — Etichette alimentari, l’Italia abbandona il negoziato Ue

«L’Italia non proseguirà nel negoziato europeo per un testo di conclusioni sulle etichettature alimentari al Consiglio Ue dei ministri del’Agricoltura del 15 di dicembre». La ministra Teresa Bellanova lo aveva preannunciato nei giorni scorsi alla sua omologa portoghese nel corso di un incontro bilaterale. E oggi lo ha fatto: a queste condizioni, senza l’etichetta contestata (Il Nutriscore) o etichetta a semaforo. Il Sole 24 ore del 5 dicembre 2020. Leggi anche : «Bene posizioni ferme, evitare le forzature» Il Sole 24 ore del 5 dicembre 2020. Sotto: un’immagine che rende l’idea, l’olio d’oliva – con il Nutriscore – avrebbe un voto insufficiente mentre Coca-Cola verrebbe promossa. D’altronde il fonte pro-Nutriscore è composto da multinazionali (Nestlè, Unilever e altre) + Francia e Germania (con Benelux).

Flash — Usa : la catena Albertsons sospende la pubblicità sui social

durante il mese di luglio, dopo Coca-Cola, Unilever e Starbucks. Inoltre finanzierà diverse organizzazioni che promuovono giustizia sociale ed eguaglianza devolvendo loro 5 milioni di $. ProgressiveGrocer 30 giugno 2020. Albertsons opera 2,252 supermercati e superstore con 1,726 farmacie, 402 pompe di benzina, 23 magazzini e 20 siti produttivi. Albertsons è l’ ottava catena per fatturato negli Stai Uniti