sopra: le mostrine del nonno Peppino

Postfazione de il “Cote Privè dei Caprotti”, 

a cura di Giuseppe Caprotti, settembre 2011

 

 

Abbiamo letto quanti inutili sforzi abbia fatto Giuseppe per andare al fronte (sopra la divisa di gala del nonno del 1919).




Il contesto politico instabile dell’epoca (v. supra) probabilmente offriva poche alternative al Partito Nazionale Fascista (PNF).

Volendo essere più precisi su quanto affermato a proposito dei Caprotti, troverete di seguito copia di alcuni documenti presenti nell’archivio custodito ad Albiate:

1 lettera di Peppino (Giuseppe 3) al padre Bernardo 2.

In questa pagina il nonno- telegrafista di stanza  a Parma- si lamenta del fatto che la sua domanda per entrare negli alpini sia stata respinta.

Siamo a maggio del 1918 e Peppino non è felice di trovarsi nelle retrovie…

 




Infatti nella seconda pagina scrive:

“maledico il giorno che accondiscesi ad entrare in questo reggimento, maledico me stesso e chi approfittando della mia stima e del mio onore fece di me un vile…”




2 lettera del conte Taverna a Bernardo 2 che lo aveva sollecitato in merito alla richiesta di Peppino.

La guerra però è già finita…




3 lettera del sottosegretario di Stato alla guerra al conte Taverna che finalmente conferma l’assegnazione di Peppino agli Alpini

 




4 – il nastrino della medaglia che attesta che Giuseppe Caprotti partecipò alla Grande Guerra alla fine della medesima.

Porobabilmente, si trovava sulla divisa da fante telegrafista e venne trasferito su quella da ufficiale degli alpini – in nostro possesso (v. foto sopra) – nel 1919.




La medaglia del nonno che custodisco nel mio studio




5 versamento di Bernardo Caprotti ai Fasci di Combattimento 4 ottobre 1922 copia




6 copertina e  tessera del PNF di Giuseppe Caprotti, la firma del segretario è di Giovanni Caprotti, zio di Giuseppe – 1923




7 offerta di Bernardo Caprotti al PNF- 1923

8 copertina della tessera di Bernardo Caprotti – 1924




9 tessera del PNF di Bernardo Caprotti – 1924




10 Copertina della tessera di Bernardo Caprotti – 1926




11 tessera del PNF di Bernardo Caprotti, la firma del segretario è sempre di Giovanni Caprotti, fratello di Bernardo – 1926




12 offerta al PNF di Bernardo Caprotti – 1929




13 abbonamento di Giuseppe Caprotti al Popolo d’Italia – 1929




14 abbonamento di Giuseppe Caprotti al Popolo d’Italia – 1930




15 ricevuta delle spese di Giuseppe Caprotti a favore del PNF – 1932




16 ricevuta delle spese di Giuseppe Caprotti a favore del PNF – 1933




Per quanto riguarda l’incarico di Giuseppe Caprotti a delegato podestarile (1942) si rimanda, oltre al libro Albiatum di Felice Milanese, citato supra, al sito del Comune di Albiate




 

prima versione : 17 settembre 2011

Condividi questo articolo sui Social Network
Facebooktwittergoogle_pluslinkedin