Perchè ci vuole l’etichettatura d’origine del cibo. Del miele. Ma anche del pomodoro, dell’olio, del latte o del vino

Le frodi, con prodotti extra UE scadenti sono all’ordine del giorno ciò avviene nel cibo, nel pomodoro egiziano con pesticidi spacciato per italiano, nell ‘olio d’oliva, spacciato per  extravergine, nel pesce o anche nel non food. Con l’etichettatura chiara sull’origine potrebbero essere evitate.

L’accordo europeo sulla Pac aggraverà la crisi climatica  

Il Green Deal europeo, con i suoi obiettivi e le sue strategie (la Farm to Fork e la Biodiversità 2030) sarà soltanto citata nel documento finale, ma non costituirà un riferimento su cui Bruxelles potrà basare la sua approvazione o bocciatura dei piani di spesa degli Stati membri. Al contrario l’articolo 106, voluto e difeso dai governi, lo esclude esplicitamente, svincolando in un colpo solo un terzo del bilancio europeo dalle urgenze della crisi climatica.

La digitalizzazione costerà 3,7 miliardi al retail italiano

Alvarez & Marsal “sarà proprio l’Italia il Paese che più di tutti in Europa vedrà assottigliarsi i margini dei retailer: entro il 2025 la redditività del settore scenderà infatti dal 3,5% al 2,6. Una perdita di quasi un punto perrcentuale in un mercato già storicamente provato da profitti ridotti rispetto al resto d’Europa e dovuto soprattutto all’accelerazione dello shift sul digitale, che ha caratterizzato il nostro Paese, dalla pandemia in poi, e che si prevede proseguirà a ritmi sostenuti nei prossimi anni”.